Umbertide nuove strumentazioni per la Municipale


Il Corpo di Polizia Municipale di Umbertide, al fine di potenziare i controlli su strada, si è dotato di una strumentazione in grado di accertare, tramite controllo delle targhe dei veicoli in transito, la copertura assicurativa, lo stato di revisione e l’eventuale denuncia di furto pendente sul mezzo. Tale apparecchiatura è divenuta fondamentale nel controllo dei veicoli soprattutto a seguito dell’abrogazione dell’obbligo di esporre il tagliando assicurativo sul parabrezza dell’auto con il rischio di una moltiplicazione dei casi di veicoli in circolazione senza assicurazione e con conseguente pericolo per gli utenti della strada di restare vittime di automobilisti senza scrupoli. La strumentazione, che è stata presentata dal sindaco Marco Locchi e dall'assessore alla Polizia Municipale Paolo Leonardi insieme al Comandante Gabriele Tacchia, consiste in un complesso sistema che, dopo aver ripreso il transito del veicolo tramite telecamera, interroga in frazioni di secondo varie banche dati informatiche ministeriali, che consentono di verificare non solo se il veicolo sia coperto da assicurazione e in regola con la revisione, ma anche se il mezzo sia stato oggetto di furto, favorendo anche la lotta alla criminalità.

Con altrettanto rapidità i dati vengono inviati su un palmare alla pattuglia operante su strada che provvederà a fermare il veicolo e a contestare gli illeciti o a sequestrare il veicolo nell’immediatezza. “Tale strumentazione - sottolinea l’Assessore Paolo Leonardi - è di particolare interesse anche a livello ministeriale dove è in discussione la possibilità di accertamento delle infrazioni da remoto e non solo su strada dagli agenti della polizia municipale. Nel primo periodo di utilizzo sono stati controllati 4.724 veicoli che hanno permesso di individuare varie irregolarità”. La possibilità di accertamento da remoto consentirebbe inoltre di reprimere anche le violazioni accertate dall’apparecchiatura ma non immediatamente sanzionabili dagli operatori in quanto già impegnati in altre contestazioni e permetterebbe di garantire con maggior efficacia il controllo dei veicoli in circolazione soprattutto in orario notturno.