E45 E FCU ORA SONO PRIORITà DEL GOVERNO


“Le dichiarazioni ufficiali del ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, e quindi del governo, sullo stanziamento di 1,5 miliardi per ammodernamento, rifacimento dell’asfalto e messa in sicurezza di tutto il tracciato della superstrada E45, unitamente al rilancio della linea ferroviaria, ex-Fcu grazie all’accordo con Rfi, vanno senza dubbio salutate con soddisfazione e speranza e accompagnate da atti concreti, che, sicuramente come annunciato, ci saranno e in tempi brevi. In particolare l’Altotevere, i cittadini e chi si trova a transitare su gomma e rotaia in queste zone per diversi motivi, da tempo attendono interventi in primo luogo di messa in sicurezza e rilancio di arterie stradali e ferroviarie strategiche per l’economia, gli scambi commerciali e turistici ed ovviamente per la quotidiana circolazione dei cittadini”. E’ quanto dichiarato dal sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, che ha sottolineato inoltre come le “istituzioni locali e regionali, spesso in Altotevere e a Città di Castello hanno portato avanti da tempo battaglie comuni con associazioni di categoria, sindacati e forze sociali per ribadire l’urgenza e l’improcrastinabilità degli interventi di manutenzione e rilancio delle infrastrutture viarie che il ministro Delrio finalmente, alla presenza della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, dell’assessore alla viabilità, Giuseppe Chianella e altri membri del governo, parlamentari, assessori e sindaci, ha ufficialmente annunciato”. In particolare in riferimento alla ex-Fcu, il sindaco di Città di Castello ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa istituzionale congiunta con i comuni di Umbertide e San Giustino (consiglio monotematico su prospettive e futuro ferrovia, con particolare riferimento al tratto altotiberino attualmente interessato da lavori di messa in sicurezza e ristrutturazione con relativo servizio alternativo su autobus) che si svolgerà nella seconda metà del mese di Febbraio a Umbertide, nel corso della quale, in presenza dell’assessore regionale Giuseppe Chianella gli enti coinvolti ribadiranno la loro unità e coesione nel fare fronte comune rispetto alla messa in sicurezza e piena funzionalità, in particolare, del tratto ferroviario da Città di Castello a Umbertide e al rilancio, garantendo tutte le prospettive occupazionali, del ruolo delle Officine di Umbertide, che i Comuni da sempre considerano strategiche per la buona funzionalità di mezzi e strutture”.