CITTA' DI CASTELLO: NUOVA ONDATA FURTI


Agili, veloci, silenziosi; così il popolo del web definisce i malviventi, autori della nuova ondata di furti che in queste ultime ore pare si sia intensificata nella zona di Città di Castello e dintorni, complici forse le feste di carnevale che hanno animato il territorio.

Un’impennata che in verità viene smentita dalle forze dell’ordine le quali riferiscono invece di dati costanti quanto agli assalti notturni nelle abitazioni. Intanto però tre sono i furti avvenuti nella giornata di ieri, attorno alle 20.00, in piena prima serata dunque: uno nella frazione tifernate di San Maiano dove sarebbe stata avvistata una vettura Golf di colore grigio scuro e con tettino apribile, zona sud del capoluogo questa, che negli ultimi 4 mesi conta già ben cinque furti.

L’altro invece è avvenuto nel quartiere delle Graticole a Città di Castello dove due sarebbero le case prese d’assalto, una di queste abitazioni addirittura visitata per la seconda volta dai malviventi; una situazione che ha amplificato lo stato d’allarme dal momento che i proprietari di quest’ultimo appartamento, dopo l’assalto precedente, si erano dotati di misure più protettive come spesse inferriate alle finestre; ma questo non è servito a scongiurare l’ingresso dei ladri che attrezzati e rapidi sono riusciti letteralmente a segare le inferriate e ad introdursi in casa e a prelevare, fra l’altro la cassaforte il cui contenuto non è ancora noto.

Ma i bottini per queste bande si sono rivelati in realtà sempre piuttosto magri, quello che getta in stato d’allarme i residenti e l’impossibilità di agire con misure preventive o riuscire a cogliere con le mani nel sacco queste bande che a loro dire continuano ad agire indisturbate facendo leva sulla paura dei cittadini. Un tifernate riferisce pure di qualche giorno fa, mercoledi sera con esattezza, quando i malviventi,in zona Riosecco, mentre la famiglia era normalmente riunita al tavolo per la cena nel piano sottostante, si sono intrufolati in casa dal terrazzo, introducendosi nella zona notte dove hanno prelevato quel poco che hanno trovato per poi darsela a gambe ma lasciando gli abitanti successivamente nel panico in quanto come detto tutti in casa. Su questo furto in particolare si parla di una banda composta da quattro criminali di cui due si sarebbero introdotti in casa con il solito metodo del buco negli infissi, uno sarebbe rimasto fuori al piano sottostante come piantone dell’operazione mentre altri due in una vettura non ben identificata appostata poco più in là, secondo quanto riferito dai vicini. E mentre monta dunque la protesta, in rete si parla anche di una presunta punto grigia che gira in questi giorni per i quartieri della città con dentro ignoti muniti addirittura di binocolo puntato dritto verso le abitazioni. Caso che pare sia stato segnalato alle forze dell’ordine che al momento perè non confermano la segnalazione