1-1 tra Baldaccio Bruni Anghiari e Lanciotto. I biancoverdi mancano ancora la 1° vittoria interna


Il “Saverio Zanchi” continua ad essere un vero e proprio tabù per la Baldaccio Bruni Anghiari che nella 20° giornata del campionato di Eccellenza Toscana (Girone B) è stata fermata sull’1-1 casalingo dal fanalino di coda Lanciotto. I biancoverdi hanno centrato il 4° pareggio consecutivo (11° su 20 partite disputate), hanno dovuto rinviare ancora l’appuntamento con la 1° affermazione interna stagionale (7 pareggi e 3 sconfitte nei 10 match giocati tra le mura amiche) ed hanno soprattutto sprecato la chance di conquistare 3 punti preziosi in ottica salvezza. La squadra guidata da Cristiano Silveri occupa infatti il terzultimo posto della graduatoria (a quota 20) ed è rimasta a -2 dalla sestultima posizione. Il Lanciotto resta ultimo (13 punti), ma ha mosso la classifica dopo 4 sconfitte consecutive. La Baldaccio Bruni si è portata in vantaggio grazie ad una splendida conclusione a giro di Quadroni nonostante l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Terzi, ma si è vista raggiungere dal preciso destro di Manganiello. Da segnalare il rigore fallito sul risultato di 0-0 dal Lanciotto con Favilli ed il doppio giallo dello stesso numero 10 ospite nel finale di partita.

La cronaca di Baldaccio – Lanciotto

Mister Silveri deve rinunciare ai sottoquota Martella, Aquilini e Guerri e schiera la Baldaccio Bruni con un 4-2-3-1. In porta Nicola Gennari, in difesa Angiolucci e Giorni ai lati di Zurli e Rosati, a centrocampo Bruni e Castellone, in attacco Terzi, Bartolo e Quadroni a supporto di Matteo Gennari. Nel Lanciotto di mister Bini reparto avanzato sulle spalle di Gueye, Favilli e Manganiello.

La Baldaccio prende in mano fin dai primi minuti le redini del gioco, ma fatica a creare pericoli effettivi alla porta difesa da Giovanniello. Il match si gioca soprattutto in mezzo al campo e le occasioni scarseggiano. La sfida vive il primo sussulto al 42’ quando il portiere biancoverde Gennari fallisce l’intervento su un calcio di punizione indiretto del Lanciotto. Palaj calcia a botta sicura, ma la sua conclusione è respinta sulla linea con un braccio da Terzi. Nessun dubbio per l’arbitro Basili che concede il rigore e sventola il cartellino rosso nei confronti dell’attaccante anghiarese. Della battuta si incarica Favilli che spiazza Gennari, ma colpisce il palo. La Baldaccio si salva e sul rovesciamento di fronte sfiora il gol con il destro di Matteo Gennari che esce non di molto rispetto alla porta ospite. Il 1° tempo si chiude sul risultato di 0-0.

Il tema della ripresa non cambia e la Baldaccio nonostante l’inferiorità numerica continua a fare la partita. Al 10’ la squadra di mister Silveri va ad un soffio dal gol con la punizione calibrata di Bartolo che viene salvata proprio sulla linea da Bini. Il vantaggio biancoverde arriva 2’ dopo ed è un autentico capolavoro di Quadroni che si libera del marcatore e con un magistrale destro a giro infila la palla sul sette opposto rispetto a quello di esecuzione. Baldaccio avanti quindi grazie al 9° gol in campionato del bomber. Il Lanciotto abbozza una reazione, ma non riesce a rendersi pericoloso. La squadra anghiarese si difende con ordine e riparte con una certa frequenza. Al 29’ proprio sugli sviluppi di un contropiede ben orchestrato il solito Quadroni costringe il portiere Giovanniello alla difficile respinta con i piedi. Alla prima occasione effettiva della ripresa la squadra ospite raggiunge il pareggio. Perugi se ne va sulla fascia ed appoggia all’indietro per Manganiello che con un preciso destro infila la palla in rete. Al 37’ si ristabilisce anche la parità numerica. Favilli non rispetta infatti la distanza regolamentare su una punizione per la Baldaccio e viene sanzionato con il secondo giallo. Le due squadre cercano il massimo risultato. Al 39’ Dondoli chiama Gennari ad una parata non facile, 1’ più tardi è Quadroni a non trovare la porta dopo una bella iniziativa. Nel finale Manganiello sfiora il colpaccio con una potente conclusione che esce di poco. Nonostante un finale arrembante l’1-1 diventa anche risultato finale.

Le reazioni in casa Baldaccio

Ovviamente deluso per il risultato odierno il tecnico biancoverde Cristiano Silveri. “Siamo entrati in campo un po’ contratti e non siamo riusciti ad esprimerci come volevamo. Il rigore subito e l’espulsione di Terzi ci hanno sicuramente creato difficoltà, ma nella ripresa abbiamo cercato con tutte le nostre forze di raccogliere il massimo risultato. Abbiamo capitalizzato la mole di gioco prodotta con il bel gol di Quadroni, ma poi non siamo riusciti a portare fino in fondo il risultato. Dovevamo vincere ed invece è andata così. Quello di oggi è un pari che non mi soddisfa a differenza di quelli centrati sui campi di Rignanese e Bucinese. Non possiamo fare altro che rimboccarci le maniche e lavorare ancora più intensamente”.

Il tabellino del match

BALDACCIO BRUNI – LANCIOTTO 1-1

BALDACCIO BRUNI ANGHIARI: N. Gennari, Angiolucci, Giorni, Bruni, Zurli, Rosati, Quadroni, Castellone (Della Rina 70’), M. Gennari (Rossi 57’), Bartolo (Bonci 92’), Terzi.

A disposizione: Giovagnoli, Musliu, Tizzi, Ricci.

All. Cristiano Silveri.
LANCIOTTO: Giovanniello, Fenu, Bini, Cantini (Corri 62’), Strufaldi, Vannucci, Perugi, Gueye (Bechini 89’), Palaj (Dondoli 60’), Favalli, Manganiello.

A disposizione: Zaccardo, Berillo, Giovanchelli, Thiongo.

All. Nello Bini.

Arbitro: Matteo Basili di Siena. Assistenti: Marco Toce e Mattia Francesco Capanni di Firenze.
RETI: Quadroni (B) al 57’, Manganiello (L) all’80’.

Note. Al 42’ il Lanciotto ha fallito un rigore con Favilli. Espulsi Terzi (B) al 42’ e Favilli (L) all’82’. Ammoniti: Rossi, Giorni, Fenu, Vannucci. Corner: 5-1 . Recupero: 2’+5’.

Daniele Gigli