San Giustino I FLUSSI DELL’ANIMA Vernissage a Villa Graziani


Si è svolto nella splendida cornice di Villa Magherini Graziani, a Celalba di San Giustino, il vernissage della mostra di arte contemporanea I Flussi dell’anima. Con il patrocinio del Comune di San Giustino, ormai alla 18esima edizione, la collettiva è stata curata da Maria Inferrera per l’Associazione culturale Melisciano Arte, in collaborazione con il Centro Diurno Altomare della Coop Asad, l’associazione “Oltre la parola” e l’Associazione Socio-ricreativa “Altomare”. Nel percorso espositivo erano presenti anche i lavori di persone con disabilità, volutamente posizionate nell’allestimento insieme a quelle di artisti professionisti e alunni. Nelle stesse stanze, senza essere divise in speciali categorie: «L’anima è il principio vitale dell’uomo, la parte immateriale, origine e centro del pensiero, del sentimento, della volontà, della coscienza morale – commenta la curatrice Maria Inferrera –. Una tematica, quella scelta per questa 18esima edizione, comune a tutti, senza alcuna differenza. Per questo abbiamo voluto esporre le opere tutte insieme». Una iniziativa culturale con un grande afflusso di spettatori alla sua presentazione. L’Assessore alla Cultura del Comune di San Giustino Milena Crispoltoni ha commentato : «Siamo lieti di ospitare la mostra I flussi dell’anima, visitabile fino al 5 Giugno, anche perché l’esposizione è stata realizzata, quest’anno, in sinergia con l’Associazione “Oltre la parola”, con la partecipazione e il sostegno della Coop Asad, inserendo nel suo percorso espositivo “Arte a confronto 2016”, un appuntamento annuale itinerante che propone, con grande sensibilità, i lavori artistici di persone con difficoltà, accanto a quelli di artisti affermati e conosciuti – ha proseguito l’assessore Crispoltoni –. Ancora una volta, l’iniziativa degli artisti di Melisciano diventa un’occasione di confronto culturale e artistico, con peculiare valenza sociale al fine di promuovere l’inclusione e la solidarietà, sottolineando la centralità e il valore della persona, e come l’arte sia uno dei mezzi più potenti per comunicare e interagire con il mondo».