Pieve Santo Stefano: presentazione libri fatti a mano 2


Il gruppo culturale Libcomelibrarsi e l'Associazione Antiche Prigioni, in collaborazione con il Comune di Pieve Santo Stefano, organizzano da oggi a domenica l’edizione 2016 della mostra Libri fatti a mano, raccolta di manufatti eseguiti presso le scuole di ogni ordine e grado. La mostra, che quest'anno si svolge presso il Palazzo Pretorio di Pieve, ha l’intento di valorizzare la realizzazione artigianale dell'oggetto-libro e, al tempo stesso, incentivare la creatività e l’interesse verso il libro e la lettura. Veramente numerose le scuole che vi aderiscono. Ogni anno, infatti, vengono esposte centinaia di opere, provenienti ormai da varie regioni italiane. I manufatti, frutto dell'impegno di molti bambini e ragazzi che, dalla Scuola dell'Infanzia alla Scuola Secondaria, si cimentano nella costruzione del libro, riescono sempre a stupire per originalità e capacità creativa. Da qualche anno, poi, è sempre più consistente il contributo delle educatrici di Asili Nido che si sperimentano nella costruzione di libri autoprodotti destinati a diventare materiale didattico.  Inoltre dal 2009 il gruppo Libcomelibrarsi ha pensato di arricchire l'iniziativa indicendo un concorso per adulti, e nello specifico per scrittori, illustratori e artisti, che vogliono cimentarsi nella realizzazione di manufatti destinati a bambini e ragazzi. Il concorso, il cui regolamento prevede ampia libertà nella scelta delle tematiche e delle modalità realizzative, mette in palio come premio una somma in denaro spendibile in acquisto libri. Dei tre premi previsti, solo uno viene assegnato dal gruppo organizzatore, mentre degli altri due, uno è stabilito da una giuria di bambini delle classi III, IV e V della Scuola Primaria e uno da studenti di Scuola Secondaria. Ma perchè una giuria di bambini e di ragazzi? I promotori hanno pensato che assegnare ai destinatari il compito di valutare le opere create dagli adulti potesse renderli fruitori più consapevoli dei messaggi che le opere intendono trasmettere e, al tempo stesso, farli diventare soggetti attivi, chiamati a esprimere non solo la loro preferenza, ma anche a maturare un giudizio critico sulle opere esposte. Infine anche quest’anno gli organizzatori hanno pensato di creare un evento parallelo, che approfondisca il messaggio che l’iniziativa intende proporre. “Animali anomali” non sarà solo una mostra, sarà un viaggio nel mondo di Mook, al secolo Francesca Crisafulli e Carlo Nannetti. Il loro è davvero un mondo fatto di legni consumati dal mare, di trapani e martello, di carta, torchio, inchiostri e stoffe. Spaziano infatti dalla scultura alla grafica d'arte, dal design all'illustrazione. Il loro ultimo libro illustrato"Prima di me" testo di Luisa Mattia edito da Topipittori. con le sue illustrazioni realizzate a collage, delizierà tutti gli appassionati del settore e non solo. Libri fatti a mano è dunque un appuntamento da non perdere per tutti coloro che amano le molteplici espressioni della creatività.