IL MOTO CLUB ADVENTURES DI ANGHIARI OSPITA MARIO RINALDI


Il Moto Club Adventures di Anghiari sta lavorando con grande intensità all’organizzazione della 3° prova del Campionato Italiano Enduro riservato ad Under 23 e Senior che si disputerà nel weekend del 14 e 15 maggio proprio ad Anghiari. Il paese tiberino tornerà a essere il centro nevralgico dell’enduro nazionale a poco più di otto mesi di distanza dalla Coppa delle Regioni mini-enduro ospitata nel 2015. Merito della bellezza dei percorsi e soprattutto del lavoro svolto negli anni precedenti dal Moto Club Adventures che si è guadagnato di nuovo la fiducia della Federazione Motociclistica Italiana. Anghiari ospiterà la 3° delle 5 gare in programma della competizione che assegnerà il titolo italiano e vedrà sfidarsi i migliori interpreti delle categorie Under 23 e Senior. Il programma del weekend riguarderà il sabato e la domenica e sarà caratterizzato da tre prove affascinanti ed interessanti anche sotto il profilo prettamente agonistico: l’enduro test in linea, il C. O. tirato cronometrato e il cross test nella parte allestita a fettucciato. I percorsi verranno preparati in ogni dettaglio e con la consueta professionalità dal Moto Club Adventures di Anghiari e proprio in questi giorni hanno avuto l’approvazione della FMI che è stata rappresentata in questa occasione da Mario Rinaldi, nome conosciuto da tutti gli appassionati per i numerosi successi conquistati nel corso della sua formidabile carriera. Rinaldi è nato a Rovato (in provincia di Brescia) il 17 marzo 1966 ed è stato per 4 volte Campione Mondiale di Enduro (nel 1992, nel 1994, nel 1997 e nel 2000). Nel suo palmares spiccano anche 5 secondi posti iridati, 4 successi conquistati con la nazionale italiana nella Sei Giorni Internazionale di Enduro e 11 titoli nazionali. Al termine della sua carriera agonistica il fuoriclasse bresciano è diventato tecnico della FMI e nel 2009 ha poi aperto la “Mario Rinaldi Enduro Academy”, una scuola di tecnica per l’enduro dove si insegnano teoria, pratica e assistenza. Rinaldi è stato ad Anghiari la scorsa settimana e ha visionato i percorsi del Campionato. L’ex campione iridato è stato gradito ospite a cena del MC Adventures. La presenza ad Anghiari di Rinaldi è stata motivo di orgoglio per il Moto Club Adventures. Lo ha affermato il presidente Roberto Senesi. “Ringrazio a nome di tutto il gruppo Mario per essere stato nostro ospite e per aver visionato con noi i percorsi che ospiteranno il Campionato Italiano. Abbiamo instaurato fin da subito un rapporto di collaborazione, di stima ed amicizia e siamo orgogliosi di questo. E’ stato un esempio per tutti gli appassionati di enduro che come noi hanno seguito le sue straordinarie imprese sportive. E’ motivo di grande soddisfazione organizzare la prova tricolore riservata a Senior ed Under 23, una gara di spessore nazionale e di assoluto fascino che testimonia la crescita del nostro Moto Club e che rende merito al lavoro che abbiamo svolto nelle ultime stagioni. Voglio ringraziare tutti i membri del gruppo che con impegno e passione hanno dato il massimo in ogni frangente. Organizzare un evento importante come il Campionato Italiano è per tutti noi una gratificazione incredibile e ci faremo trovare come sempre pronti”. Si preannuncia un appuntamento da non perdere come ha confermato lo stesso Mario Rinaldi. “Ringrazio di cuore gli amici del Moto Club Adventures di Anghiari per avermi invitato a questa cena di riunione che ci ha permesso di conoscerci meglio e di gettare le basi per collaborare all’organizzazione della gara. Non ero mai stato ad Anghiari e devo dire che è un posto fantastico. Una volta arrivato ai piedi della salita principale sono rimasto senza fiato ad ammirare il paese. Per quello che riguarda l’aspetto tecnico il mio passato da ex pilota professionista mi ha permesso non soltanto di togliermi diverse soddisfazioni, ma anche di entrare all’interno della FMI. Il mio ruolo è andare a visionare i percorsi di tutte le manifestazioni di enduro di livello nazionale ed organizzare di volta in volta assieme al moto club di riferimento la gara nel migliore dei modi. Da un lato i miei consigli e dall’altro il lavoro sui percorsi dei componenti del moto club. Il Campionato Italiano Under 23 e Senior è una prova importante che deve disputarsi su tracciati tosti ma non troppo difficili e ad Anghiari ci sono i presupposti per realizzare una manifestazione con i giusti requisiti. Lo spettacolo non mancherà”.