Lega Nord su abbandono vecchio ospedale


Torna alla ribalta il destino del vecchio ospedale tifernate, dopo gli accesi botta e risposta della scorsa campagna elettorale, il capogruppo Lega Nord, Riccardo Augusto Marchetti e il consigliere Valerio Mancini puntano il dito contro la stagnante situazione di una struttura importante nel pieno centro storico tifernate, abbandonata in una situazione di degrado.

Gli esponenti leghisti denunciano “annunci plateali durante la campagna elettorale poi palesemente sopiti dopo la vittoria, promesse mai mantenute delle amministrazioni di sinistra e il solito scarica barile”, tutti aspetti che secondo la Lega “si ripercuotono anche sul futuro di una struttura importante come il vecchio ospedale tifernate, da 16 anni in attesa di conoscere il suo destino”.

 Marchetti e Mancini annunciano che porteranno “la questione in prima commissione” per sviluppare “un progetto serio da presentare alla Regione”. I consiglieri del Carroccio ricordano che “durante la campagna elettorale sembrava che la questione avesse trovato un epilogo con un accordo sulla Casa della Salute, ma – aggiungono - come era prevedibile nulla si vede all’orizzonte”. E sottolineano che “altre realtà come Foligno e Gubbio hanno elaborato progetti e piani di recupero che poi sono stati sottoposti alla Regione”, mentre secondo loro “le amministrazioni tifernati con la Cecchini prima e Bacchetta poi, non sono mai state in grado di fare altrettanto.”

I due leghisti dichiarano che riapriranno il dibattito in commissione, cercando “di accelerare gli ingranaggi ormai arrugginiti che muovono le fila della questione: ad oggi si contano solo due aste andate in fumo e una trattazione privata che non c’è mai stata”.