Tutto è quasi pronto per il processo a padre Gratien Alabi


Tutto è quasi pronto per la prima udienza del processo a padre Gratien Alabi, in calendario il prossimo 4 dicembre. Il religioso congolese, che sarà processato con rito ordinario ad Arezzo, è accusato di omicidio volontario aggravato ai danni di Guerrina Piscaglia, casalinga 50enne scomparsa da Ca’ Raffaello il 1° maggio 2014, di cui avrebbe anche distrutto il cadavere, secondo l’accusa. E proprio il pm Marco Dioni avrebbe già depositato la lista dei testimoni che chiamerà in Aula: secondo le indiscrezioni dovrebbero essere 55 tra conoscenti, parenti, amici, vicini di casa di Guerrina e i carabinieri che hanno condotto le indagini sulla misteriosa sparizione della donna. Non è stato ancora reso noto il numero dei teste della difesa, ma si vocifera che saranno circa 90.