CITTA DI CASTELLO: BAGNI FUORI USO AL LOGGIATO BUFALINI GILDONI


Ditelo a Tevere tv a Città di Castello: le nostre telecamere tornano al Loggiato Bufalini dove è comparso un cartello che sta facendo molto discutere i cittadini tifernati . Gia qualche tempo fa i cittadini avevano più volte denunciato lo stato di incuria in cui versava uno dei luoghi più suggestivi della città e indiscutibile biglietto da visita per il centro storico della città: cicche, bottiglie e “regali” dei perenni ospiti volatili del loggiato, certo non costituivano un’immagine decorosa per i turisti. E se è vero che accanto a questo molti sollevavano anche il problema di una maggiore funzionalità di questo spazio che potrebbe essere maggiormente valorizzato da attività o eventi più costanti durante l’anno, di recente il loggiato Bufalini ha però dimostrato tutta la sua valenza nell’ospitare le più importanti manifestazioni autunnali che hanno animato il centro storico tifernate.

Oggi, rientrata la denuncia di incuria e poca fruibilità di questi spazi, i cittadini si sollevano per un cartello che sentenzia il guasto e dunque l’impraticabilità dei bagni pubblici, bagni che oltretutto già da funzionanti, avevano rivelato la loro inadeguatezza quanto a immagine e decoro. Oggi sono chiusi e le indicazioni che lo annunciano, suggeriscono a quanti ne abbiano necessità, di recarsi presso gli esercizi commerciali convenzionati. Quali non è dato sapere. Da qui la polemica che da un lato denuncia la poca tempestività nel riparare un servizio fondamentale per quanti transitano nel centro storico, dall’altro pone il punto interrogativo su un rimpallo, quello ai commercianti che di bagni ne hanno pochi o poco adatti per accogliere un turista, che potrebbero di nuovo far presagire la non volontà a risolvere e migliorare un problema sul tavolo da troppo tempo