Sestino: multato tartufaio abusivo


Cercava tartufi di notte abusivamente ma è stato sorpreso e multato del Corpo Forestale dello Stato, esattamente dal  Comando Stazione di Badia Tedalda: l’uomo, un sestinate, è stato trovato alle 4.30 di notte nella Riserva Naturale del Sasso di Simone, nel territorio di Sestino. Era in giro in quella zona con alcuni cani e i tipici attrezzi da tartufaio.

La segnalazione era giunta alla Forestale in precedenza: qualcuno aveva infatti avvertito le guardie forestali che alcuni cercatori, in aperta violazione delle norme vigenti, usavano recarsi nottetempo  nella zona del Sasso di Simone in caccia della preziosa trifola. Gli agenti così si sono appostati in località Ca' Luchina intorno alla mezzanotte in una zona vocata alla ricerca dei tartufi, hanno sentito abbaiare dei cani e hanno sorpreso un tartufaio che, accortosi della presenza delle guardie, si è acquattato dietro alcuni cespugli di rovo. Sono stati però proprio i cani a tradire la sua presenza: i forestali lo hanno dunque sorpreso, lui ha negato la sua infrazione ma poi davanti all’evidenza dei fatti ha dovuto ammettere le proprie responsabilità. Lì dove si era nascosto, infatti, gli agenti del CFS hanno trovato il classico vanghino per la raccolta della trifola assieme a una torcia elettrica.