Anghiari: progetto "Artigiani del Legno" scuola e mondo del lavoro insieme


Ad Anghiari un rapporto più stretto fra mondo del lavoro e sistema scolastico: è stato infatti presentato un progetto denominato “Artigiani del legno”, promosso dalla Federazione Legno Arredo di Confartigianato sulla base del know how del Liceo artistico anghiarese, che ha più di 50 anni di storia e che una volta era uno speciale istituto d’arte vocato al restauro del mobile antico e dei manufatti lignei d’epoca, mentre oggi è più versato sul fronte della liuteria.

L’amministrazione comunale anghiarese ha accolto con favore questa sinergia con le organizzazioni datoriali degli artigiani del settore, soprattutto in virtù del fatto che la scuola in questione costituisce una parte importante del patrimonio culturale, didattico e professionale del territorio valtiberino intero, oltre che di Anghiari. Com’è ben noto, il Liceo artistico soffre di una grave penuria di iscrizioni e necessita di interventi decisi per essere salvato come istituzione didattica unica nel suo genere (l’unico altro caso nazionale analogo è quello piemontese di Saluzzo).

La capacità attrattiva di una simile scuola starebbe ovviamente nel saper garantire dopo il diploma un inserimento degli studenti nel mondo lavorativo: da qui l’idea della collaborazione fra mondo dell’artigianato e istituzione scolastica. Tutto si basa su un bando con il quale si invitano gli studenti a presentare progetti su determinati indirizzi, che poi le aziende faranno propri. Gli indirizzi sono porta, complemento d'arredo e mobile di arredamento. Su questa base i ragazzi verranno portati poi direttamente nelle aziende per dar loro un’esemplificazione pratica di quanto appreso a scuola: insomma un contatto concreto fra scuola e mondo del lavoro, anche con la volontà di ribadire i valori artigiani di una produzione di rilievo del territorio.