Sansepolcro: Il parcheggio di San Puccio ancora al centro delle polemiche


Piano del traffico, ingresso nella ZTL, parcheggi quasi introvabili, problematiche comuni a tante cittadine italiane, eppure in alcune circostanze basterebbe un po’ di buon senso per risolvere parte di queste difficoltà.

E' il caso a Sansepolcro di un vasto spazio praticamente inutilizzato, lo spazio è la metà del cosidetto parcheggio di San Puccio, perché la parte tornata libera e contraddistinta dalle strisce bianche è sempre sistematicamente occupata e l’altra metà a pagamento, con strisce blu, è sempre completamente vuota, non ci vuole un economista per immaginare quanto sia povero il bilancio di quel parcheggio, così importante invece per contribuire a snellire il traffico nel centro storico, facilitare l’ingresso in città a piedi ecc.ecc. pertanto il buon senso porterebbe a chiedere perché l’amministrazione dopo aver ridotto a metà la parte a pagamento e dopo aver verificato che comunque non incassa praticamente niente neanche così non libera completamente tutto il parcheggio, in fondo è anche una questione estetica se il parcheggio fosse tutto gratuito e sempre occupato, come è ragionevole pensare, si vedrebbe di meno quella schifezza di colata di bitume nero davanti alle mura della città.