CONTROLLI DELLA POLIZIA DI STATO IN ALTOTEVERE E SULLA E45


La Polizia di Stato passa al setaccio il transito di auto e mezzi pesanti: infatti, per l’intero pomeriggio e la prima serata di ieri martedì, equipaggi della Volante del Commissariato di Città di Castello, la Polizia Stradale tifernate e tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche di Perugia, hanno eseguito capillari controlli sul territorio Alto Val Tiberino, verificando la posizione di moltissimi mezzi da trasporto ma anche di chi vi viaggiava, sia conducenti sia passeggeri. L’attività ha interessato anche la superstrada E45, lungo la quale sono stati estesi i controlli a conducenti e passeggeri italiani e stranieri. In quel tratto ricordiamo che l’Anas ha ristretto lo scorrimento del traffico veicolare a una sola corsia di marcia. Particolare attenzione all’uscita di Città di Castello sud, in zona Santa Lucia. Accurati controlli hanno riguardato le auto di grossa cilindrata (Mercedes, Audi, Bmw ma anche Alfa Romeo) oltre a molti altri veicoli commerciali. Le verifiche sono poi proseguite in prossimità dei centri abitati di Città di Castello e San Giustino. I controlli, finalizzati al contrasto di immigrazione clandestina, furti in abitazione, reati contro il patrimonio e la persona, nonché al rispetto delle norme della circolazione stradale, ha consentito l’identificazione di un centinaio di persone, una sessantina di veicoli italiani e stranieri. Le pattuglie coinvolte nel servizio hanno anche contestato una decina di infrazioni al Codice della Strada. Nessuno dei veicoli segnalati anche dai cittadini per sospetto di reati, in particolare furti, è passato al vaglio della Polizia. Su Facebook si era sparsa la notizia del fermo dell’ormai arcinota Bmw grigio-metallizzata che ha scarrozzato epr giorni una banda di malviventi, ma era la classica bufala: disgraziatamente non è accaduto niente del genere. Tuttavia l’operazione ha senz’altro funzionato da deterrente per i tanti, troppi malintenzionati che transitano (e agiscono) in Alta Valle del Tevere.