A Città di Castello domenica è tornato l'albero del volontariato


Con l’avvicinarsi del natale a Città di Castello sotto il Loggiato Gildoni e in Piazza Matteotti domenica 13 è tornato l’Albero del Volontariato: una giornata dedicata alla solidarietà dove erano presenti ben 53 associazioni in rappresentanza del mondo del volontariato locale –la parte più nobile come ha specificato l’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti , del nostro essere tifernate: Cittadini che per tutti l’anno lavorano in silenzio al fianco di chi ha bisogno e che hanno avuto almeno per un giorno i riflettori puntati sulla loro associazione per farla conoscere ma anche per sostenerne le attività”. Organizzato da Amministrazione comunale e sportello tifernate del Cesvol, l’Albero del volontariato ha ospitato anche soggetti provenienti da Gubbio, Corciano, San Giustino e Monte Santa Maria Tiberina; per tutta la giornata domenicale si sono visti stands, eventi,animazione, idee solidali per le strenne natalizie o campagne mirate come le adozioni a distanza, il sostegno al Servizio Integrato per l’Età Evolutiva, o progetti di scolarizzazione del quartiere più povero di Tirana. Gli eventi hanno preso il via dalla mattina associati a iniziative collaterali come quella dell’L’Associazione Onlus Le fatiche di Ercole per la promozione della salute mentale che ha proposto nel pomeriggio nella Sala degli specchi di Palazzo Bufalini "A più voci", letture di testi di autori locali, che hanno messo in vendita i propri libri devolvendo il ricavato all'Associazione e a quella Diabetici Alta Valle del Tevere. Le opere, declamate dagli attori Mauro Silvestrini e Irene Bistarelli, sono state accompagnate da un repertorio di musica francese grazie alla voce di Eva Bambagiotti, accompagnata al pianoforte da Paolo Fiorucci. Inoltre La sede dell’Arci (situata negli spazi sottostanti il Loggiato Gildoni) ha ospitato una mostra di pittura organizzata dal Laboratorio collettivo di pittura. Il tutto in collaborazione con "I Fiori di Nicoletta" e l'Istituto Alberghiero "Felice Cavallotti" di Città di Castello. La C.R.I. poi posizionata in piazza Matteotti ha proposto un’attività per bambini gestita dal proprio gruppo giovani e ha messo a disposizione dei cittadini un ambulatorio mobile nel quale le infermiere volontarie hanno effettuato il controllo di glicemia e trigliceridi, oltre all’attività di pronto soccorso e defibrillatore. La Pubblica Assistenza Tifernate - Croce Bianca con il centro formazione IRC ha infine simulato la rianimazione cardiopolmonare e disostruzione pediatrica. Infine Il gruppo cinofilo B.A.U. (Bovari Associati Umbri) ha portato all’Albero del Volontariato alcuni cani che hanno sfilato in piazza Matteotti con i tipici carretti svizzeri, distribuendo caramelle ai bambini.