Caso Aboca si è mossa la Regione Toscana per trattenere Aboca in Valtiberina


E’ ormai per tutti il caso Aboca: ed è enorme il ritorno mediatico delle dichiarazioni dell’imprenditore Valentino Mercati che sabato a Città di Castello ha detto in sostanza "Qui troppi fitofarmaci, porto le coltivazioni di Aboca in Valdichiana e Marocco”. Grandissimo come già detto lì’impatto su facebook e sugli altri social, così come ormai anche sui media nazionali. La puntata di Geo&Geo su Raitre a lui dedicata oggi lo sta a testimoniare così come l’interesse di Repubblica, Ansa, Corriere della sera e così via. Intanto ieri dai nostri microfoni Mercati ha tranquillizzato tutti affermando che “il tessuto imprenditoriale e occupazionale di Aboca resta qua, su questo non c'è dubbio. Sono invece le coltivazioni che si spostano in Valdichiana e in prospettiva in Marocco: è insomma l'evoluzione agricola di Aboca a emigrare altrove. Pesante invece il silenzio degli enti locali di vallata toscani e umbri così come quello delle forze politiche del territorio tranne l’eccezione del segretario umbro di Rifondazione Comunista Enrico Flamini, preoccupato per le recenti dichiarazioni di Mercati, una notizia che Flamini ha definito “pesante per un territorio già abbondantemente colpito dalla crisi: con la salute e con l'economia di un territorio non si scherza, ha aggiunto, ed è necessario che le Istituzioni locali assumano il problema. Il Prc è tornato a chiedere ai sindaci e agli assessori regionali all'agricoltura di Umbria e Toscana la convocazione immediata di un tavolo istituzionale con la presenza dell'ASL, dell'Arpa, dei sindacati dei lavoratori, delle organizzazioni sindacali dei coltivatori e delle rappresentanze imprenditoriali al fine di chiarire la situazione ai cittadini e scongiurare la delocalizzazione produttiva. C’è poi l'intervento della Lega Nord, che punta il dito direttamente sull'aspetto occupazionale ma si sofferma anche su quello del controllo e lo fa per voce di due esponenti del Carroccio, Vescovi e Casucci, “per evitare che aziende di livello debbano emigrare all'estero". Anche la Regione Toscana si sta muovendo per trattenere l'azienda in Valtiberina: l'assessore regionale Marco Remaschi si è dichiarato "disponibile a incontrare appena possibile il fondatore e presidente di Aboca, Valentino Mercati, proprio per discutere delle prospettive del gruppo e del territorio che lo ospita”. La segreteria di Remaschi è già al lavoro per attivare un tavolo di confronto ed è in attesa di una risposta da parte della stessa azienda.