Teveretv - Ultime Notizie http://www.teveretv.it/news-feed/ Informazione e videoproduzioni tra Toscana ed Umbria. it TIR nel mirino in A/1: contestate 33 infrazioni e tolti 50 punti dalle patenti http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/24/tir-nel-mirino-in-a1-contestate-33-infrazioni-e-tolti-50-punti-dalle-patenti La Sezione Polizia Stradale di Arezzo, insieme ai colleghi della Municipale aretina, hanno effettuato una complessa operazione presso il casello cittadino dell’A/1, al fine di monitorare il transito dei TIR, in particolare quelli che trasportano sostanze pericolose. L’esigenza di dare una stretta al transito dei mezzi pesanti è emersa durante i lavori dell’Osservatorio Provinciale per la sicurezza stradale, riunitosi in Prefettura alcuni giorni fa, proprio per evitare i rischi che possono conseguire al trasporto di tali merci, se non effettuato bene.  L’attività ha consentito di controllare 80 veicoli, con la contestazione di 33 infrazioni, di 11 a conducenti di merci pericolose. I poliziotti hanno scoperto un 34enne, originario di Firenze e con un carico di collettame, che aveva bevuto e non lo poteva fare, poiché chi guida per professione deve farlo senza sorseggiare neppure un bicchierino. Lui aveva pure una dose di eroina nel pacchetto di sigarette e, alla richiesta di spiegazioni, non ne ha date, rifiutandosi pure di andare in ospedale per effettuare controlli più specifici. A quel punto la Polstrada lo ha segnalato per possesso di droga e per guida in stato di ebbrezza, ritirandogli la patente e togliendogli 15 punti. Il TIR gli è stato sequestrato. Fri, 24 Jan 2020 09:05:21 +0100 Tevere Tv 25405 at http://www.teveretv.it Un incontro in provincia per discutere del futuro della SP100 http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/un-incontro-in-provincia-per-discutere-del-futuro-della-sp100 Viabilità e sicurezza stradale al centro di un importante incontro che si è tenuto in queste ore nella sede della provincia a Perugia. La strada provinciale 100 è stata uno dei focus della riunione che ha visto la partecipazione oltre che del presidente della provincia Luciano Bacchetta, il consigliere regionale Valerio Mancini del sindaco di Citerna Enea Paladino e anche del primo cittadino di Marsciano per le tematiche inerenti la strada provinciale 375 (di interesse per il suo territorio). Troppo spesso al centro della cronaca locale, la strada provinciale 100 che collega Pistrino e Fighille ha fatto da sempre discutere. Politici, istituzioni e comitati nel corso del tempo si sono fortemente battuti per la risistemazione dell’arteria che non più tardi di due anni fa è stata luogo di un incidente mortale, una ragazza di 24 anni. In queste ore, oltre all’incontro per chiedere interventi urgenti di sistemazione e messa in sicurezza, la questione è stata anche rappresentata al Prefetto di Perugia che ha assicurato il suo interessamento per una strada giudicata estremamente pericolosa.   Thu, 23 Jan 2020 17:42:24 +0100 Tevere Tv 25402 at http://www.teveretv.it Si ribalta con l'auto e finisce in un campo agricolo. Violento incidente nel cuore della notte, illeso il 24enne alla guida http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/si-ribalta-con-lauto-e-finisce-in-un-campo-agricolo-violento-incidente-nel-cuore-della-notte-illeso-il-24enne-alla-guida Si è ribaltato con la propria auto nella notte tra mercoledì e giovedì, intorno a mezzanotte e mezza. Un giovane di 24 anni è rimasto coinvolto così in un incidente stradale, all’uscita dell’E45 di San Giustino, mentre viaggiava all’altezza di un ponte in direzione Pistrino. L’uomo, al volante  di una Mercedes 180, è finito fuori strada senza coinvolgere altri mezzi. Il ragazzo è uscito senza lesioni di rilievo dall’incidente, mentre l’auto ha subito gravi danni. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento tifernate, il personale del 118 e i carabinieri di San Giustino e Città di Castello. Come detto, nessuna seria conseguenza  per il 24enne, che però è stato trasferito dal 118 all’ospedale di Città di Castello per gli accertamenti del caso, come quello alcolemico. Le indagini per capire l’esatta dinamica nel fatto sono ancora in corso. Thu, 23 Jan 2020 17:39:41 +0100 Tevere Tv 25400 at http://www.teveretv.it Laboratori didattici al Museo diocesano di Città di Castello http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/laboratori-didattici-al-museo-diocesano-di-citt%C3%A0-di-castello Anche questo anno è attivo il Laboratorio didattico del Museo Diocesano con progetti di didattica museale e territoriale per alunni di ogni scuola e età. Da tempo  sono stati sperimentati percorsi finalizzati alla scoperta delle opere museali ma anche del territorio dell’intera Diocesi di Città di Castello. Il Laboratorio diocesano rappresenta una grande risorsa culturale ed educativa a disposizione di tutti. Nella sua varietà e vivacità – precisa Catia Cecchetti -  segue gli Orientamenti pastorali della CEI: Educare alla vita buona del Vangelo. “Nell’educare riconosciamo una sfida culturale e un segno dei tempi, ma prima ancora una dimensione costitutiva della nostra missione”. Le sue finalità principali sono: promuovere la conoscenza del patrimonio culturale ed ecclesiastico per tutte le età attraverso procedure didattiche di tipo attivo, ossia non semplicemente nozionistiche e l’attuazione di una ‘’Catechesi attraverso l’Arte’’. Ciò aiuta a riscoprire e approfondire i  valori etico-religiosi, che oggi rischiano di essere troppo sottintesi o ignorati. Il patrimonio storico artistico di cui il museo è custode rappresenta una straordinaria risorsa educativa: esso ci permette di proporre attività didattiche finalizzate non solo a trasmettere conoscenze, ma a sviluppare contestualmente abilità e competenze trasversali alle varie aree di apprendimento, spendibili anche in contesti extrascolastici. I percorsi di ricerca mirano a coinvolgere attivamente gli utenti nella costruzione del proprio sapere, promuovendo un apprendimento attivo, esplorativo, riflessivo. Tale da incidere positivamente nella formazione dell’uomo in tutte le sue dimensioni, ivi compresa quella religiosa, presente in modo più o meno conscio in tutti. Per l’Anno scolastico 2020 – 2021 sono attivi numerosi percorsi: I Santi Patroni di Città di Castello Florido, Amanzio e Donnino nelle loro raffigurazioni principali;   Il Paliotto di Celestino II esempio di Oreficeria Romanica; Il Tesoro di Canoscio, Arte Paleocristiana del VI secolo; L’iconografia dei santi: simboli e raffigurazioni nelle opere conservate al museo; Pinturicchio e l’Arte del Rinascimento italiano: analisi della Madonna col il Bambino della seconda metà del sec. XV; Rosso Fiorentino e il Manierismo italiano: il Cristo Risorto in Gloria del 1528-30; Puzzle d’autore. Ricostruzione di alcune opere esposte al Museo per stimolare la creatività e la fantasia dei più piccoli; Caccia al Tesoro al Museo: il gioco nell’arte. Ma anche progetti territoriali: I Santuari della Diocesi di Città di Castello: la Madonna di Belvedere -  la Madonna del Transito di Canoscio – la Madonna delle Grazie; Le Abbazie della Diocesi di Città di Castello:  Santa Maria Maria e Sant’ Egidio a Badia Petroia – Uselle a San Giustino; Le Pievi della Diocesi di Città di Castello: de’ Saddi nel Comune di Pietralunga – dei SS. Cosma e Damiano a Canoscio; La Basilica Cattedrale di Città di Castello: origini e successivi ampliamenti strutturali e arricchimenti artistico pittorici; Le Chiese del centro storico di Città di Castello: San Francesco, San Domenico e Santa Maria Maggiore; L’Oratorio di San Crescentino a Morra: il ciclo di affreschi cristologici di Luca Signorelli; Il significato della clausura nei monasteri di Città di Castello: Santa Veronica Giuliani – le Clarisse Urbaniste - Santa Chiara delle Murate; Il Campanile cilindrico di Città di Castello dei secc. XI e XII; Il Manierismo tra Città di Castello e Borgo Sansepolcro nei due capolavori di Rosso Fiorentino: Il Cristo risorto in Gloria conservato al Museo del Duomo e la Deposizione dalla Croce nella Chiesa biturgense di San Lorenzo. I progetti prevedono una o più uscite da concordare con i docenti. Nell’aula didattica del museo è possibile svolgere anche attività di verifica.     Thu, 23 Jan 2020 12:38:59 +0100 Tevere Tv 25399 at http://www.teveretv.it Il Prefetto di Perugia ha consegnato a Silvana Benigno l'onoreficenza a Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/il-prefetto-di-perugia-ha-consegnato-a-silvana-benigno-lonoreficenza-a-cavaliere-dellordine-al-merito-della-repubblica-italiana E' riuscito a strapparle un sorriso dei suoi il prefetto di Perugia, dottor Claudio Sgaraglia, che nel pomeriggio di mercoledì 22 gennaio ha fatto visita a casa di Silvana, a Selci, per consegnarle personalmente la nomina ufficiale a Cavaliere dell'Ordine «Al merito della Repubblica Italiana». Arrivato direttamente da Perugia, il dottor Sgaraglia ha letto davanti a Silvana la lettera della nomina del conferimento da parte del Presidente della Repubblica, commuovendosi anche lui al pari di chi ha avuto la fortuna di essere li presente: un applauso ha concluso un breve quanto intenso momento. Il prefetto ha poi donato a Silvana la spilla della Repubblica Italiana. Lei, con un filo di voce, ha detto: «Ringrazio il prefetto per questo bellissimo riconoscimento che dedico a tutte quelle persone che, come me, hanno lottato e stanno ancora lottando per sconfiggere il cancro». Già nei giorni scorsi, alla notizia dell'inserimento di «Mamma coraggio» nell'elenco delle nomine, approvate dal Consiglio dei ministri, per l'assegnazione dell'onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica Italiana, Silvana aveva ricevuto tantissimi messaggi. Il vescovo diocesano, monsignor Domenico Cancian, aveva evidenziato come sia «il giusto tributo istituzionale per una donna, una mamma che assieme alla propria famiglia porta avanti una esemplare opera di sensibilizzazione nei confronti della ricerca contro il cancro. Silvana é in prima linea nel lanciare messaggi di speranza attraverso iniziative di grande valenza sociale». Insieme a lui anche i sindaci di Città di Castello, San Giustino e Citerna, Luciano Bacchetta, Paolo Fratini ed Enea Paladino, che hanno incoraggiata Silvana, ormai divenuta «un simbolo, un punto di riferimento per tenere sempre accesa la fiammella della speranza e sostenere chi si trova in prima linea ad affrontare queste difficili situazioni». Thu, 23 Jan 2020 12:22:44 +0100 Tevere Tv 25394 at http://www.teveretv.it 260 osservazioni esaminate dal consiglio comunale per varare il piano regolatore comunale http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/260-osservazioni-esaminate-dal-consiglio-comunale-per-varare-il-piano-regolatore-comunale Cinque sedute in una settimana per scandagliare le 260 osservazioni presentate e varare il piano regolatore nella sua parte operativa che in consiglio ha incassato il favore della maggioranza (13 voti favorevoli di PD, PSI, la Sinistra, Gruppo Misto) e i voti contrari di tutta l’opposizione (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Marcello Rigucci, Tiferno Insieme e Castello Cambia). La città si ridisegna immaginando una mobilità sostenibile, la variante per eliminare la strettoia attorno alle mura, investimenti per l’edilizia scolastica: la costruzione della nuova scuola media Dante nella zona dell’Apecchiese (vicino ai campi da tennis) per la quale c’è un cospicuo finanziamento. «Progetto che nasce dai numeri della popolazione scolastica in quel bacino e da valutazioni tecniche legate anche alla sismicità», ha precisato l’assessore al ramo Rossella Cestini. Nel piano anche il progetto della Casa della Salute nell’ex ospedale, con un finanziamento di 9 milioni di euro, «attorno al quale però c’è da ritessere la tela con la Regione, proprietaria dell’immobile». Su Piazza Burri: «C’è un gruppo di lavoro che sta operando ad un piano attuativo pubblico privato che venerdì 24 gennaio alle 10 tornerà a riunirsi. Non posso dirvi quando si farà la piazza, ma pubblico e privato stanno lavorando», ha aggiunto l’assessore rispondendo alle sollecitazioni dei consiglieri durante la recente riunione del consiglio comunale. Cestini ha parlato più in generale di «un prg figlio del suo tempo, realizzato nel periodo della crisi economica, della trasformazione agricola, del rispetto ambientale» ed ha ringraziato tutti, consiglieri e tecnici, per il lavoro svolto. Molto critiche sul piano regolatore le opposizioni che hanno votato no. Thu, 23 Jan 2020 12:10:48 +0100 Tevere Tv 25392 at http://www.teveretv.it Agricoltura in ginocchio dopo gli eventi atmosferici dei mesi scorsi. Coldiretti lancia un appello alla politica nazionale http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/agricoltura-in-ginocchio-dopo-gli-eventi-atmosferici-dei-mesi-scorsi-coldiretti-lancia-un-appello-alla-politica-nazionale 60% di eventi atmosferici in più rispetto al 2018 e l’agricoltura dimezza i raccolti. E’ questa l’analisi di Coldiretti che evidenzia un brusco calo dei raccolti a causa dell’andamento climatico avverso un po’ in tutto lo stivale. Una delle regioni più colpite dagli eventi atmosferici dello scorso anno è la Toscana dove sono stati chiesti dalla regione indennizzi per le aziende agricole più colpite, ma a far preoccupare gli agricoltori e le associazioni di categoria è il fatto che questi eventi sono sempre meno eccezionali, ma che si presentano sempre più spesso e con violenza imprevedibile. Un settore messo in ginocchio che più di altre attività vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici con perdite devastanti. Una situazione – spiegano da Coldiretti - che mette a rischio il primato nazionale in Europa dove l’agricoltura tricolore si classifica nel 2019 al primo posto per valore aggiunto ma anche per qualità e sicurezza delle produzioni con 299 prodotti a denominazione riconosciuti e quasi settantamila imprese impegnate nel biologico, il numero più elevato nella Ue. “E’ necessario investire sull’agricoltura – dichiara il Presidente di Coldiretti Arezzo Lidia Castellucci  - che è un settore strategico per far diventare l’Europa più sostenibile con una Politica agricola forte, semplice ed efficace e con risorse adeguate per consentire alle imprese di svolgere un ruolo essenziale nel presidio territoriale, nel contrasto alla crisi climatica e contro il dissesto idrogeologico.        Thu, 23 Jan 2020 12:03:14 +0100 Tevere Tv 25390 at http://www.teveretv.it In Toscana è attivo il numero unico per le emergenze sanitarie intraospedaliere riservato agli operatori http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/in-toscana-%C3%A8-attivo-il-numero-unico-per-le-emergenze-sanitarie-intraospedaliere-riservato-agli-operatori Da lunedì 20 gennaio è in funzione in tutti gli ospedali della Toscana il numero unico per le emergenze intraospedaliere. Un numero conosciuto solo dagli operatori che mette in moto un'assistenza tempestiva in tutti quei casi di eventi traumatici che possono accadere all'interno di un ospedale: a un paziente, ma anche a un visitatore o a un operatore. Una caduta dal letto o dalle scale, un infarto, un ictus; o un peggioramento clinico in una persona già ricoverata in ospedale. Questa avviata dalla Toscana è la prima esperienza strutturata a livello regionale come risposta agli eventi traumatici che avvengono dentro gli ospedali. Le più recenti evidenze scientifiche dimostrano come questi sistemi permettano una diminuzione della mortalità intraospedaliera e del ricorso a livelli di cura maggiore, assicurando un notevole progresso in termini di sicurezza e performance ospedaliera. Il nuovo modello è partito in tutti i 43 ospedali della regione, dove sono stati identificati i team dell'emergenza intraospedaliera, in grado di garantire H24 la risposta a queste emergenze e indirizzare i pazienti nel percorso più adeguato di diagnosi e cura. Nei prossimi mesi sono previste azioni per il consolidamento e il monitoraggio di questo modello. Saranno migliorati i sistemi di monitoraggio, grazie a una sempre maggiore informatizzazione del sistema, e i piani di formazione riguarderanno tutti gli operatori potenzialmente coinvolti Thu, 23 Jan 2020 11:58:59 +0100 Tevere Tv 25388 at http://www.teveretv.it Rivedere i distretti sanitari della Toscana, è polemica fra Pd e la Lega http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/rivedere-i-distretti-sanitari-della-toscana-%C3%A8-polemica-fra-pd-e-la-lega Eugenio Giani, presidente uscente del Consiglio regionale della Toscana e candidato Pd alla presidenza della Giunta di Firenze alle prossime elezioni, ha dichiarato nei giorni scorsi che nei primi mesi di un nuovo ipotetico mandato, dovrà essere effettuato un check up sulla sanità. In particolare, Giani ha sottolineato che il distretto sanitario Arezzo – Casentino – Valtiberina è troppo ampio e difficilmente gestibile. A queste dichiarazioni però si ribella Alessandro Rivi, consigliere comunale biturgense della Lega, il quale in una propria nota ricorda “che tanti sindaci, comitati, cittadini, hanno manifestato ripetutamente e insistentemente dissenso sulla riforma dei distretti sanitari!”, ma rammenta anche che “la Regione Toscana non è tornata indietro di un millimetro e ha tirato dritto alla creazione di distretti come quello Aretino – Valtiberino – Casentinese”, che l’esponente leghista considera anch’egli un “ambito troppo grande e con grandi criticità, nonostante – afferma - il PD abbia cercato di dare un “contentino” ai territori cercando di puntare sulle Articolazioni Territoriali”, dando così “un minimo di autonomia economica e funzionale alle vecchie zone”; ad Alessandro Rivi è comunque chiaro che “questo non basta e che non è servito a migliorare la situazione della Sanità del cosiddetto distrettone”.     Thu, 23 Jan 2020 11:51:00 +0100 Tevere Tv 25383 at http://www.teveretv.it Entro l’estate via ai lavori alla stazione della Ex FCU a Sansepolcro http://www.teveretv.it/news/2020/gennaio/23/entro-l-estate-via-ai-lavori-alla-stazione-della-ex-fcu-a-sansepolcro Dopo l’ok del finanziamento del progetto presentato dal comune biturgense per la riqualificazione dell’edificio della stazione, attualmente in completo abbandono, il vice sindaco Luca Galli fa sapere che l’iter sta procedendo regolarmente. Il contributo di 94mila euro, ottenuto nell’ambito dei fondi stanziati dalla Regione Toscana per la rigenerazione urbana, servirà al restauro delle facciate dello stabile e degli infissi, delle finiture interne e l’impiantistica oltre che del manto di copertura. Si attende ora l’aggiudicazione del bando per la concessione degli spazi da parte Umbria Mobilità, pratiche che salvo imprevisti permetteranno di dare il via ai lavori. L’intervento favorirà la creazione di uno spazio pubblico attraverso l’allestimento di una piccola piazza attorno all’edificio. Una volta concluso il progetto di rigenerazione dei locali ritenuti non funzionali da RFI, cittadini e viaggiatori potranno usufruire di nuove aree per attività di natura pubblica, come ad esempio quelle turistico-commerciali ed associazionistiche. Da parte del comune c’è tutta la disponibilità per esaminare proposte e spunti da parte dei cittadini che permettano di sfruttare al meglio questa opportunità.     Thu, 23 Jan 2020 11:46:04 +0100 Tevere Tv 25381 at http://www.teveretv.it