"Paolo Eleuteri Serpieri: universi paralleli": sabato taglio del nastro

  • "Paolo Eleuteri Serpieri: universi paralleli": sabato taglio del nastro
  • "Paolo Eleuteri Serpieri: universi paralleli": sabato taglio del nastro
  • "Paolo Eleuteri Serpieri: universi paralleli": sabato taglio del nastro
"Paolo Eleuteri Serpieri: universi paralleli": sabato taglio del nastro

“Paolo Eleuteri Serpieri: per qualcuno basta nominarlo, per chi non lo conosce, per descriverlo, è sufficiente dire che uno dei più grandi illustratori italiani, europei e, non esagero, mondiale. Ugo Prat, per le sue illustrazioni Western lo ha definito il miglior disegnatore di cavalli. Druuna, questa donna meravigliosa nella sua sensualità e forza, è la sua creatura più famosa”.

Così il presidente dell’Associazione “Amici del Fumetto” Gianfranco Bellini parla della mostra dal titolo “Paolo Eleuteri Serpieri – Universi Paralleli tra Western, Eros e Fantascienza” che verrà inaugurata sabato 11 settembre alle 16 a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio.

Intanto la città, per il fine settimana di inaugurazione vede un vivacissimo sold-out delle attività ricettive: numerosi sceneggiatori, autori, disegnatori e tanti giornalisti sono attesi a Città di Castello per questa mostra “che – aggiunge Bellini – è sicuramente la più completa dedicata a Serpieri e, accanto a lui si potrà ripercorrere l’intera storia del fumetto italiano grazie all’esposizione delle opere di altri 64 fumettisti italiani”.

“Tra i grandi attesi – annuncia il presidente – Moreno Burattini, deus ex machina di Zago, Roberto Innocenti, ovviamente Paolo Eleuteri Serpieri, un personaggio già di per sé, e il nostro amico Vincenzo Mollica che, nonostante le tante difficoltà del periodo, non rinuncia mai a venire a Città di Castello”. Una mostra che è quasi una collettiva, dunque: circa 300 opere, molte delle quali dei 64 autori che ripercorrono la storia del fumetto italiano e si mettono in rapporto con la mano di Serpieri nelle tre grandi tematiche che animano l’esposizione: Western, Eros e Fantascienza.

“La mostra si apre con due sale dedicate alla grande frontiera americana, che ha da sempre affascinato i lettori italiani. – spiega Giulio Pasqui, co-coordinatore artistico della mostra – Una dedicata all’ambito Biblico, dove le illustrazioni di Serpieri sono messe in rapporto con il maestro Toppi: la sovrumanità ricercata da quest’ultimo contrapposta al realismo umano di Serpieri. Il tema più ricco, naturalmente, è quello della fantascienza: tre sale sono dedicate a Druuna e tutti gli altri autori della tematica. Le ultime sale saranno dedicate all’eros in un dialogo tra Serpieri e gli altri autori: la bellezza prorompente di Druuna si rapporta con le figure androgine di Crepax e le minute ragazzine di Giardini. Non poteva mancare, infine, una sala dedicata esclusivamente all’erotico… ovviamente vietata ai minori, della quale non sveliamo nulla!”

Torna quest’anno, dopo lo stop forzato dell’edizione passata a causa della pandemia, la Mostra Mercato nel weekend del 9 e 10 ottobre: “Ridotta ed a norma anti Covid – spiega Franco Barrese – ma con l’organizzazione della Mostra Mercato vogliamo segnare anche un ritorno alla normalità. L’evento si svolgerà nel parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, in collaborazione con BHC e l’associazione tifernate Peter Pan”.

“Non sarà possibile organizzare il tradizione spettacolo dei cosplay – spiega Barrese – a causa delle limitazioni anti Covid, ma sarà comunque un evento da non perdere con giochi da tavolo e stand, invitiamo tutti i cosplayer a venire nel fine settimana del 9 e 10 ottobre ad animare comunque lo splendido parco: per loro l’ingresso sarà gratuito”.

Un mese e mezzo di mostra del fumetto che sarà vivacizzato da numerosi eventi collaterali che si svolgeranno nei fine settimana fino al 24 ottobre. Sabato a Palazzo Vitelli sarà presente anche il curatore della mostra Pietro Alligo che presenterà il catalogo che il presidente Bellini ha definito “uno dei più belli realizzato per la kermesse tifernate” edito da “Lo Scarabeo”.