Temperatura in picchiata negli ultimi giorni: preoccupazione per le coltivazioni

Temperatura in picchiata negli ultimi giorni: preoccupazione per le coltivazioni
Temperatura in picchiata negli ultimi giorni: preoccupazione per le coltivazioni

Seppure l’autunno sia arrivato 20 giorni le temperature attuali sembrano essere più vicine a quelle invernali e in alcune zone fra la Valtiberina e il capoluogo di Arezzo sono scese toccando lo zero. In queste notti infatti la frazione di Palazzo del Pero ha registrato 0.8 gradi centigradi risultando essere la zona più fredda della provincia di Arezzo. Poco sopra il comune di Monterchi che ha visto scendere la colonnina di mercurio a 2.5 gradi. Un brusco calo delle temperature che non giova alla nostra salute, ma che pesa anche sul comparto agricolo visto che le temperature fuori stagione potrebbero nuocere alle coltivazioni non avendo ancora ultimato tutti i raccolti nelle campagne fra la Valtiberina Toscana e L’alto Tevere Umbro. C’è infatti preoccupazione per i prossimi giorni dato che le previsioni parlano di cieli sereni e l’aria fredda proveniente dai Balcani potrebbe far verificare le prime gelate della stagione. Venerdì potrebbe essere la notte più fredda in cui le temperature potrebbero scendere sotto lo zero. Le temperature massime un po’ in tutta la valle non superano i 20 gradi, ma l’escursione termica è importante. Dopo un periodo di forte siccità ora dunque bisogna fare i conti con temperature da autunno inoltrato e per il momento non sono previste piogge a breve.