"Chi ha visto ci aiuti". Appello dei familiari dell'uomo morto lungo la E45

"Chi ha visto ci aiuti". Appello dei familiari dell'uomo morto lungo la E45
"Chi ha visto ci aiuti". Appello dei familiari dell'uomo morto lungo la E45

I familiari di Simone Staffolani, l’uomo di 54 anni che ha perso la vita nel terribile incidente avvenuto lunedì 8 novembre hanno lanciato un appello a chiunque possa aver visto cosa è successo in quel tratto di E45 all’altezza di Umbertide dove la carreggiata era ridotta a causa della presenza di un cantiere.

Proprio lì, il camionista ha perso il controllo del mezzo ed è volato sotto il viadotto per 15 metri: quando le forze dell’ordine sono arrivate per lui non c’era più nulla da fare. L’appello è stato lanciato da Giandomenico Staffolani, fratello di Simone, su Facebook e ha avuto nel giro di poche ore centinaia e centinaia di condivisioni.

I familiari chiedono a eventuali testimoni - che si fossero trovati a transitare in quel tratto nel momento dell'incidente - di riferirne la dinamica alle forze dell’ordine che stanno lavorando attorno a questo terribile episodio. Simone Staffolani aveva 54 anni ed era un autotrasportatore residente a Corridonia (in provincia di Macerata): si trovava in superstrada col suo mezzo pesante carico di lastre di vetro quando, per cause ancora in fase di accertamento, è precipitato lungo la profonda scarpata dopo aver divelto e decine di metri di guard rail.