Coltiva marijuana: carabinieri arrestano un ventiduenne

Coltiva marijuana: carabinieri arrestano un ventiduenne
Coltiva marijuana: carabinieri arrestano un ventiduenne

Aveva trasformato un capanno per gli attrezzi in una serra per la coltivazione di marijuana: un ventiduenne è stato arrestato per spaccio dai carabinieri.

A dispetto della giovane età, il ragazzo aveva alle spalle una lunga lista di reati simili.

A casa del ventiduenne, infatti, i carabinieri hanno trovato tutto il necessario per la coltivazione e la vendita di marijuana, ma non solo: hanno scoperto anche anfetamine già confezionate e pronte per la vendita, un panetto di hashish, un bilancino di precisione, altri oggetti per il taglio ed il confezionamento e, infine, quasi 300 grammi di marijuana.

Quest’ultima veniva essiccata grazie ad una mini serra tutt’altro che artigianale, con tanto di lampade ultraviolette. All’interno di un capanno per gli attrezzi, ormai trasformato in una ara per la coltivazione di droga, i militari hanno trovato marijuana in diversi stadi: piantata in vasi di terracotta, appesa alle corde o separata in germogli (quelli che contengono la vera e propria sostanza psicotropa). Il giovane è stato quindi arrestato.

Il ventiduenne è presentato davanti al giudice per l’udienza di convalida che si è svolta nella mattinata odierna e, all’esito della quale, il magistrato - dopo aver convalidato l’arresto - ha disposto a suo carico la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alle forze di polizia.