Vaccini per i cittadini stranieri: al via la campagna

Vaccini per i cittadini stranieri: al via la campagna
Vaccini per i cittadini stranieri: al via la campagna

Il vaccino ai cittadini stranieri. In molti lo hanno fatto: nella provincia di Arezzo 21.132 persone, pari al 54,5%, hanno avuto la prima dose ma 17.631 non hanno ancora alcuna copertura vaccinale.

L’Asl Tse ha deciso una campagna mirata alle molte comunità straniere presenti sul territorio. Per gli stranieri regolarmente presenti sul territorio la strada è quella della prenotazione e una quota dei vaccini sarà destinata ad accesi diretti per i minori tra i 12 e i 18 anni. In questo modo s'intende favorire la vaccinazione dei nuclei familiari.

Opportunità intensificate, quindi, in modo particolare nei pomeriggio di domenica 29 agosto al Teatro Tenda di Arezzo. 

I cittadini stranieri devono presentarsi con un documento di riconoscimento e la tessera sanitaria. Chi non dispone di quest’ultima, può esibire i certificati STP (Straniero Temporaneamente Presente) oppure ENI (Europeo Non Iscritto). In caso di mancata disponibilità di questi certificati, sarà comunque sufficiente il documento di riconoscimento.

Ricordiamo che nel portale è previsto un accesso per coloro che non sono iscritti al Servizio Sanitario Nazionale. In ogni centro vaccinale saranno presenti mediatori culturali che faciliteranno il dialogo tra i vaccinandi, i medici e gli infermieri. In questi giorni l’Unità di medicina interculturale della Asl Tse sta prendendo contatto con le maggiori comunità e con i loro rappresentanti per sostenere la necessità della vaccinazione.

Materiali plurilingue e informazioni sanitarie, ovviamente comprese quelle sulle vaccinazioni, sono disponibili sul sito https://www.uslsudest.toscana.it/coronavirus-informazioni-per-i-cittadini-stranieri.