Successo per il concerto in memoria di Morricone andato in scena nel centro tifernate

Successo per il concerto in memoria di Morricone andato in scena nel centro tifernate
Successo per il concerto in memoria di Morricone andato in scena nel centro tifernate

Apprezzato dai volontari e dai cittadini il concerto in memoria del compositore Ennio Morricone che a Città di Castello, nella serata di ieri martedì 2 settembre 2020, ha fatto risuonare Piazza Gabriotti delle più famose colonne sonore. Era l’ultimo appuntamento di un ciclo di iniziative musicali ideate da maestro Fabio Battistelli e dal professor Rosario Salvato che hanno accompagnato Città di Castello dall’emergenza Covid fino all’attuale fase ed è stato interpretato da artisti di primo livello: a partire dallo stesso Battistelli al clarinetto, il soprano Susanna Rigacci, l’interprete preferita del maestro Morricone, Paolo Zampini al flauto, Antonino Siringo al pianoforte, Francesco Zampini alla chitarra, Guido Zorn al contrabbasso, Walter Paoli alla batteria.


L’Amministrazione comunale di Città di Castello ha scelto di proseguire con la capacità di unire della musica per ringraziare le associazioni di volontariato impegnate a contrasto del virus e a questo ringraziamento di sono uniti nel rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento sociale anche i cittadini dal momento che il concerto si è svolto all’aperto in un luogo dalla notevole capienza come Piazza Gabriotti. Soddisfazione da parte di Battistelli e Salvato per il riscontro avuto anche da questo evento conclusivo, il cui spirito è stato compreso e condiviso. Ci siamo trovati a vivere una pagina drammatica della storia con la S maiuscola e forse nessuno di noi è mai davvero pronto per scriverla, specialmente quando tocca direttamente la tua vita e i tuoi affetti. La musica è l’unica a superare senza rischi le barriere di sicurezza che in questo momento indossiamo o che osserviamo. L’unica o quasi che ci permette di essere vicini anche a distanza. In questo caso alle associazioni di volontariato. Di questo sono stati consapevoli tutti i musicisti coinvolti nel ciclo di iniziative, che si sono messi subito e con entusiasmo a disposizione, permettendo che i concerti fossero di grande qualità”. Il concerto è stato sostenuto da Sogepu e Lions Club di Città di Castello.