Natale per tutti grazie al “regalo sospeso” dedicato ai bambini

Natale per tutti grazie al “regalo sospeso” dedicato ai bambini
Natale per tutti grazie al “regalo sospeso” dedicato ai bambini

«Che sia Natale per tutti». E’ questa la riflessione che sta alla base di una bella iniziativa che riunisce molte realtà locali. Si chiama «Scintille di felicità, un regalo per ogni bambino» ed è promossa dal comitato Nessunisola con il sostegno del Comune e l’azione operativa della Caritas, con l’obiettivo di aiutare le famiglie in situazioni di fragilità economica a non far mancare ai propri figli l’appuntamento con Babbo Natale. In pratica, è possibile acquistare il regalo per un bambino, lasciarlo al negozio e poi la Caritas, sapendo quali sono le famiglie bisognose, per Natale lo consegnerà alle stesse insieme al pacco natalizio a cui hanno già diritto.

«In questo momento così difficile per tante famiglie, che devono ricorrere agli aiuti alimentari distribuiti dalla Caritas, ci siamo chiesti se Babbo Natale ce la farà a raggiungere tutti i bambini – dichiara Valentina Monti di Nessunisola - Da qui l’idea del 'Regalo sospeso', il modo con cui ognuno di noi può diventare l’anonimo Babbo Natale di un bambino sconosciuto, la scintilla che contribuirà ad accendere la speranza e la magia del Natale in tutte le case. Perché siamo una comunità e non vogliamo lasciare indietro nessuno».

 E proprio la Caritas, tramite la sua presidente Cristina Franceschini ha diffuso i dati del bisogno assistenziale nel territorio: «Sono 141 i bambini di Sansepolcro, divisi in diverse classi di età (33 bambini 0/3 anni - 24 bambini 3/6 anni - 84 bambini 6/12 anni) a cui la comunità si impegna a portare un giocattolo, un libro, un dono per questo Natale. Al Centro di Distribuzione Alimentare nei giorni delle feste, insieme al pacco con i prodotti tipici del Natale, donato dai Cavalieri di Malta, ci saranno anche i regali per i bambini. Siamo entusiasti di questa iniziativa, sappiamo che purtroppo ce ne è bisogno».

L’iniziativa solidale coinvolge anche Confcommercio, Confesercenti, Associazione Commercianti del Centro Storico che si impegnano a raccogliere i doni e i club Fidapa, Inner Wheels, Lions, Rotary e Soroptimist che offrono i primi 50 regali sospesi.

L’amministrazione comunale ci tiene a ringraziare «Tutti i soggetti coinvolti per lo spirito di solidarietà, concretezza e collaborazione che li contraddistingue. Aver pensato ai più piccoli in un momento così delicato, rende ancora più onore all’iniziativa».

E’ possibile acquistare i regali fino al 20 dicembre nelle edicole, librerie e negozi di   giocattoli cittadini riconoscibili dalla locandina dell’iniziativa.