Settimana intensa per il Festival di Teatro e Musica a Sansepolcro

Settimana intensa per il Festival di Teatro e Musica a Sansepolcro

Dopo l’anteprima di FLAUTI AL CASTELLO, di Mark Sparks, Sergio Pallottelli e William Braun, il Festival Teatro Musica Estate 2018 ideato e organizzato da Laboratori Permanenti prosegue con la Compagnia Teatro Umano (vincitori premio internazionale Lydia Biondi 2017) con la prova aperta a risultato della residenza artistica BAR MOMENTS.

La compagnia va in scena il 10 agosto ore 21 al Teatro Alla Misericordia, con Richard Martinez, Caroline Montes, Davide Le Fauci e Francesco Rinaldi. Il linguaggio è quello non verbale della maschera, per un teatro universale che trascende lingua e nazionalità, emozionando.

Sabato 11 è la volta del giovane francese Nicolas Fraiseau, diplomato al Centre National des Arts Du Cirque in Francia. Tramite il suo palo cinese, N. Fraiseau ci parla del gioco dell’equilibrio, fisico e filosofico; alle 18.30 in Piazza Garibaldi a Sansepolcro si esibirà con la prova aperta al termine della Residenza Artistica con POURQUOI S’OBSTINER. Prosegue alle ore 21 nell’Auditorium di Santa Chiara il CONCERTO PIANISTICO di Carla Sgoifo, con musiche di Bach-Busoni, César Frank, Alexander Scriabin, Frederich Chopin. La giovane pianista ha partecipato a masterclass pianistiche con i maestri Roberto Prosseda, Enrico Pace, Aquiles Delle Vigne, Agathe Leimoni e Yuval Admony e Mauro Nadir Matteucci e ha vinto diversi concorsi di esecuzione pianistica. L’evento è in collaborazione con gli Amici della Musica di Borgo Sansepolcro e Centro Studi Musicale della Valtiberina.

Si chiude la prima settimana del Festival con BABAR E ALTRE STORIE, concerto per pianoforte e voce recitante con Caterina Casini e Monaldo Braconi.  Tutti i brani sono legati alle biografie reali degli autori. "Ma Mere l'Oie", suite di cinque pezzi infantili per pianoforte di Ravel ispirati ai racconti di Perrault, scritta per due bambini amici di famiglia; l’elefantino Babar una storia per bambini e per grandi inventata da Cecile de Brunhoff per far addormentare i suoi figli e poi musicata da Francis Poulenc per pianoforte e voce recitante; "Quadri di una esposizione", dedicata da Mussorgskij all'amico artista e architetto Viktor Aleksandrovič Hartmann. A illustrare il racconto le immagini di Alessandro Bacchetta. Lo spettacolo avrà luogo alle ore 21 presso L’Auditorium di Santa Chiara.