Andrea Piccini pronto a tenere alta la bandiera tricolore sulla Lamborghini Huracan alla 24 ore di Spa-Francorchamps

Andrea Piccini pronto a tenere alta la bandiera tricolore sulla Lamborghini Huracan alla 24 ore di Spa-Francorchamps
Andrea Piccini pronto a tenere alta la bandiera tricolore sulla Lamborghini Huracan alla 24 ore di Spa-Francorchamps

Siamo entrati in quella che può essere benissimo considerata la settimana clou per le competizioni delle gran turismo. È infatti la settimana che conduce alla 24 Ore di Spa-Francorchamps, anch’essa ricoperta di un fascino leggendario, che va in scena sempre l’ultimo week-end di luglio quale prova del campionato Blancpain Gt Endurance Cup. Oltre 60 le vetture che si presenteranno al via e altissimo è il livello di piloti e team impegnati sulla pista belga: nel lotto c’è anche l’equipaggio tutto italiano della Ombra Racing composto da Andrea Piccini di Sansepolcro e dai lombardi Michele Beretta e Stefano Gattuso che, al volante della Lamborghini Huracan, sono intenzionati a conquistare un posto nella “top ten”. I test sostenuti in preparazione alla “maratona” delle Ardenne inducono all’ottimismo, anche se (come del resto ogni anno) le incognite sui 7 chilometri del circuito saranno molteplici, dall’affidabilità alle condizioni meteorologiche. Spa è Spa, riserva sempre tante sorprese – tiene a evidenziare Andrea Piccini - e quando meno te lo aspetti l’imprevisto ti si presenta dietro l’angolo. A differenza dello scorso anno, sul versante atmosferico si prevedono le classiche condizioni di variabilità e questo renderà la gara ancora più difficile. Noi abbiamo lavorato a lungo durante i due giorni di test di inizio mese; speriamo quindi di riuscire a essere fra i protagonisti e di giocarcela per le posizioni di rilievo, non solo per il risultato della gara, ma anche perché in palio vi sono tanti punti per la classifica". Andrea Piccini, che da sempre ha una predilezione particolare per il tracciato di Spa, conserva ricordi anche straordinari della 24 Ore: su tutti, la grande impresa datata 29 luglio 2012, quando è entrato nell’albo d’oro della competizione assieme ai tedeschi Renè Rast e Frank Stippler su Audi R8. Un trionfo assoluto al quale ha fatto seguito, nel 2014, l’altrettanto rimarchevole terzo posto di classe nella Pro Am (e ottavo assoluto) con la Ferrari 458 Gt3 assieme a Michele Rugolo e agli australiani Steve Wyatt e Craig Lowndes. Un evento automobilistico in tutti i sensi, quello che attende Spa: la parata delle vetture il mercoledì dal circuito alla città; le prove libere, le prequalifiche alle 17.45 e le qualifiche alle 20.10 (con la sessione notturna alle 21.55) di giovedì 27 luglio; la “super pole” fra le prime 20 auto alle 10.00 di venerdì 28, il “warm up” in mattinata e la partenza della gara alle 16.30 di sabato 29 e l’epilogo alla stessa ora di domenica 30.